IL PATRIMONIO ARCHITETTONICO2018-10-22T13:59:23+00:00

Il patrimonio architettonico

L’emblema di Mamoiada, dal punto di vista architettonico, è rappresentato dalla Chiesa di Nostra Signora di Loreto- nella foto qui a sinistra – di probabile origine medioevale. Tra le chiese campestri, oltre a quella di Loret’Attesu – nella foto qui a destra – risalente alla seconda metà del XVIII secolo, restaurata di recente, notevole importanza riveste il santuario dei SS. Cosma e Damiano, sull’altopiano di “Lidana-Marghine”, a 6 Km. dal paese. Alcuni studiosi ritengono sia il più antico di tutta la Barbagia. Risalirebbe al VII secolo d.c. All’interno vanta una pregevole nicchia in trachite rosa del ‘600 ed alcuni affreschi di stile bizantino, nonchè 14 formelle in ceramica smaltata, di buona fattura, raffigurante le stazioni della “Via Crucis” realizzate in Spagna, nella fabbrica di Alcora, a Castellon de la Plana, nella seconda metà del ‘700, dall’artista Jacinto Causada; le stesse sono state ammirate da tutto il mondo nel 1998 in occasione della “Via Crucis” del Venerdì Santo, officiata dal Papa Giovanni Paolo II, al Colosseo.